> Lo smartpricing
> Split test
> I controlli di Adsense
> Il targeting per sito
Split test e Adsense

Cosa è uno split test


Lo split test (detto anche test A/B) è una tecnica che si applica in molti ambiti (ricerca, marketing, sociologia) per misurare quale tra due soluzioni sia preferibile.

Ad esempio, potrei cercare di capire se è meglio inscatolare il mio detersivo in una scatola rossa o azzurra. La soluzione è molto semplice: faccio una prova con due detersivi identici se non per il colore della scatola, li vendoo nello stesso negozio, nello stesso scaffale, alternando un giorno l’uno e un giorno l’altro e vedo quale vende meglio. (Secondo voi hanno già fatto questa prova? Quale sarà stato il colore vincente?)

In pratica, per effettuare uno split test si alternano casualmente le due soluzioni e si misura quale abbia dato risultati migliori.

Lo split test è una pratica diffusissima nel marketing, e specie nel marketing su web, dato che l’uso di tecnologie informatiche e la presenza di grandi numeri (di utenti e di variabili in gioco) rende il marketing su web un’applicazione quasi perfetta per gli split test.

Ad esempio, potrei voler sapete se nella mia pagina di vendita online mi conviene adottare uno stile “amichevole e chiacchierone” o “sobrio e professionale”.

Potrei voler sapere se vondo di più vendendo il mio prodotto a “10 Euro + 3 Euro di Spedizione” o semplicemente a “13 Euro spedizione inclusa”.

Potrei addirittura arrivare a fare uno split test con prezzi diversi. Alcuni utenti vedranno un przzo di 10 euro, altri più fortunati vedranno un prezzo di 7 Euro. Potrei così decidere se il prezzo più basso mi aumenta tanto le vendita da essere addirittura meglio per me!

Insomma, lo split test è uno dei “ferri del mestiere” vincenti per che fa marketing su web. Consiglio la lettura del dettagliatissimo articolo Piccole modifiche portano grandi risultati di Madri, e se siete anche minimamente interessati all’argomento marketing su web non potete perdere il Secondo Convegno Nazionale del Forum GT, che si terrà a Firenze tra l’8 e il 9 dicembre.

Al convegno parteciperanno, oltre a Madri stesso, molti tra gli esperti di marketing su Web italiani.

Gli split test su Adsense

Ma adesso voglio concentrarmi sull’uso degli split test in Adsense. E’ un argomento che raramente si vede affrontato.

In Adsense, lo split test è particolarmente utile per scegliere colori, dimensioni, e posizione degli annunci.

L’idea è di scegliere due stili diversi di annunci (possono cambiare il colore, il formato o la posizione) e di associare ciascuno stile a un criterio delle statistiche Adsense.

I due tipi di annunci vanno poi mostrati alternativamente a caso, e dopo aver raccolto una certa mole di dati si analizzano i risultati ottenuti da ciascun annuncio, per poter scegliere quello che ci dà un rendimento migliore.

A prima vista, vi sembrerà di poter ottenere gli stessi risultati più semplicemente, utilizzando per esempio un tipo di annunci per una settimana, e poi l’altro tipo di annunci per un’altra settimana. Purtroppo, questo non è assolutamente vero: di giorno in giorno i guadagni adsense fluttuano per mille altri motivi, e queste fluttuazioni “mascherano” le variazioni in guadagno causate dalle nostre modifiche. Facendo uno split test, invece, le due soluzioni vengono visualizzate in parallelo e le variazioni giornaliere non influenzano le nostre ricerche.

Una raccomandazione: stiamo qui facendo (nel nostro piccolo) un'analisi statistica. Sappiamo tutti come le statistiche possano essere allo stesso tempo illuminanti ma ingannevoli. Mi raccomando quindi, oltre ai passi "tecnici" che tratteremo in questo articoo, di considerare le conslusioni finali sull'attendiblità dei dati raccolti.

Esaminerò qui la tecnica di split test “semi-ufficiale”, quella esaminata del blog ufficiale di Adsense (in inglese) che troverete indicata qui: http://adsense.blogspot.com/2006/08/abcs-of-ab-testing.html
Non c’è bisogno adesso di leggere quell’articolo, vi guiderò io passo passo.

Questa tecnica è un po’ limitata, ma per iniziare andrà benissimo. E’ realizzata in javascript, (può essere inclusa anche in pagine HTML e non richiede programmazione) . Ha il solo svantaggio di permettere di confrontare forme e colori diverse ma non di fare prove più complesse, come ad esempio differenti posizioni degli annunci

1 - Create due criteri di monitoraggio
Dal pannello di controllo, scegliete Impostazioni AdSense - Criteri di monitoraggio.
Cliccate poi su Aggiungi nuovi criteri personalizzati . Si aprirà una casella dove si potrà immettere il nome di un nuovo criterio di monitoraggio. Nella casella, scrivete CANALE-A . Lasciate disattivata l’Opzione Targeting: mostra agli inserzionisti questo criterio… premete "Aggiungi criteri".

Ripetete questo passaggio, e aggiungete un secondo criterio chiamato CANALE-B.

Naturalmente questi nomi sono arbitrari, ma vi consiglio di mantenere questi nomi e di dedicare questi criteri esclusivamente ai vostri test.

2 - Decidete cosa volete provare
In questo caso, proveremo a capire se siano più efficaci degli annunci con un bordo ben pronunciato o se al contrario sia meglio avere annunci con un bordo invisibile. Dovremo quindi preparare due tavolozze di colori da mettere a confronto.

3 -  Preparate le tavolozze
Dal pannello di controllo, scegliete Impostazioni AdSense - Tavolozze dei colori.

Cambiate le caselline dei colori fino ad ottenere un risultato simile a questo:

Nella casella Salva come nuova tavolozza immettete senza bordo e premete Salva tavolozza

Adesso scegliete per il bordo un colore uguale a quello del testo, immettete con bordo nella casella Salva come nuova tavolozza e premete Salva tavolozza

Avete così creato le due tavolozze che vorremmo confrontare.

4 - Preparatevi a creare il codice Adsense
Dal pannello di controllo, scegliete Impostazioni AdSense - Prodotti - Adsense per i contenuti - Insiemi di annunci
Selezionate Solo annunci di testo e premete Continua: arriverete alla pagina che vi permette di scegliere il formato e i colori degli annunci

5 - Create il codice per il primo blocco di annunci.
Sotto Formato, selezionate il formato di annunci che utilizzerete
Sotto Colori, selezionate la tavolozza senza bordo, precedentemente creata
Premete Continua




Arriverete così alla pagina Scegli i criteri dell'annuncio, che permette di indicare a Adsense di contare separatamente i clic effettuati sugli annunci che stiamo per creare.

Sulla sinistra, dove dice Tutti i criteri, individuate il criterio CANALE-A e cliccate su Aggiungi >: il criterio verrà riportato sulla destra, nel riquadro I tuoi criteri selezionati.

Premendo Continua, arriveremo alla pagina di generazione del codice degli annunci. Fate clic nella casella contenente il codice Adsense e premete Ctrl-C (in alternativa potete fare clic con il tasto destro nella stessa casella e selezionare Copia)

Avete così creato un codice Adsense che genererà annunci con la tavolozza senza bordo conteggiandoli nel criterio CANALE-A.

6 - incollate il codice per l’annuncio in (ad esempio) Blocco Note
Facendo Ctrl-V avrete tutto il codice dell’annuncio in Blocco Note

7 - Ripetete per il secondo blocco di annunci
Tormate al browser premete il bottone indietro due volte, fino a quando tornerete alla pagina dove potevate selezionare il formato degli annunci e i colori. Ripetete le operazioni elencate ai punti 5 e 6, facendo attenzione a selezionare la tavolozza con bordo, a rimuovere il criterio CANALE-A e ad aggiungere il criterio CANALE-B.
Generate il codice Adsense, copiatelo e incollatelo anch’esso nello stesso Blocco Note dove avevate incollato il primo blocco ti testo, sotto al blocco precedentemente incollato.

8- Modificate il Javascript di Adsense
Se come me siete dei fanatici del regolamento Adsense, leggendo quello che ho appena scritto vi saranno venuti dei brividi per la schiena e vi sarete detti: Come? Modificare il Javascript è proibito dal regolamento!

Avete perfettamente ragione, ma rileggete l’articolo che indicavo:

Keep in mind that generally, modifying your ad code is against AdSense program policies. However, we've checked with our policy folks and they've given our publishers permission to modify the code for use with this specific script for the purposes of A/B testing.

Traduco:
Tenete presente che in genere modificare il codice dei vostri annunci è contro il regolamento di Adsense. Comnque, ci siamo rivolti alla gente del regolamento e hanno dato il permesso ai nostri publisher di cambiare il codice per usarlo specificamente per questo script ai fini di poter fare test A/B

Quindi, rassicuratevi e … modificate il codice javascript!

9) Questo è in dettaglio quello che occorre fare nel notepad:

9a) eliminare la prima riga del primo blocco di codice, che contiene

<script type="text/javascript"><!—


e sostituirla con questo blocco di codice (fate copia e incolla)
<script type="text/javascript">
var random_number = Math.random();
if (random_number < .5){

9b) eliminare le ultime 5 righe del primo blocco di annunci che dovrebbero contenere:
//-->
</script>
<script type="text/javascript"
src="http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js">
</script>

Eliminare la prima riga del secondo blocco di codice, che contiene
<script type="text/javascript"><!—

Tra i due blocchi di codice inserite questa riga:

} else {

9c) eliminare le ultime 5 righe del primo blocco di annunci che dovrebbero contenere:
//-->
</script>
<script type="text/javascript"
src="http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js">
</script>

e sostituirle con questo codice::
}
</script>
<script type="text/javascript" src="http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js"></script>



Salvate per sicurezza questo codice Javascript da qualche parte

10 - Includete il codice nelle vostre pagine.
Le operazioni da effettuare per inserire il blocco javascriot appena generato nelle vostre pagine sono esattamente le stesse che effettuate quando inserite il codice Adsense “normale”, solo che dovremo inserire questo codice leggermente più complesso.

11 - provate il risultato
Visitate il vostro sito: vedrete uno dei due stili di annunci. Ricaricate la pagina premendo Ctrl-F5, dovreste vedere alternati a caso i due stili di annunci. Controllate bene che non ci siano errori in Javascript (in Internet Explorer, un errore javascript accende una piccola icona gialla triangolare in basso a sinistra. Se usate Firefox, scaricate la stupenda estensione FireBug!)

12 - raccogliete i dati
Lasciate le due versioni degli annunci girare così per qualche tempo. Entrando nelle statistiche Adsense, potrete tener d'occhio la situazione dei due canali e vedere come i risultati evolvono nel tempo.

Per vedere meglio i risultati, nel vostro pannello di controllo eseguite questi passi:
- Entrate in Rapporti - Rapporti avanzati
- Sotto Scegli intervallo di date scegliete un intervallo di date che va dal giorno in cui avete iniziato il test fino a una data nel futuro (ad esempio un mese dopo)
- Sotto Mostra, selezionate Dati sul criterio e attivate i due criteri CANALE-A e CANALE-B
- Sotto ancora, dove è scritto Raggruppamento per selezionate Criterio
- Lasciate gli altri controlli sui valori predefiniti, e premete Visualizza Rapporto

Ecco fatto! Dovreste vedere un rapporto separato che per ciasuno dei canali vi dice quante volte è stato mostrato, quanto è stato cliccato e ... quanto avete guadagnato!

State adesso mostrando ai vostri visitatori due stili diversi di annunci, e quando avrete raccolto dati a sufficienza potrete decidere se una delle soluzioni dà un risultato migliore ed adottarla.

Come valutare l'affidabilità dei dati

Cosa intendo dire per “dati a sufficienza?” . La risposta corretta è parecchio complessa, richiede un filo di statistica e ne parleremo un’altra volta. Per il momento, vi do’ una risposta a braccio: per lo meno una cinquantina di clic, meglio se arrivate fino a 200 clic…

Mi raccomando: in linea di principio confrontate i clic, non i guadagni. Esistono tali variazioni su quanto vi può far guadagnare un clic che i dati sui guadagni sono molto meno attendibili (dovreste raccogliere migliaia di clic per avere dati affidabili sui guadagni).

Inoltre, questo genere di test (su colori, bordo ecc.) potrà cambiare il numero di clic ma difficilmente cambierà la redditività dei click.

Ben altro discorso dovrà essere fatto se (ad esempio) confrontate formti di annunci diversi: se alternate un blocco contenente 2 annuci con un blocco contenente 4 annunci è possibilissimo che nel primo caso ogni clic vi paghi meglio. In questo caso, dovrete per forza confrontare i guadagni ma mi raccomando confrontate i guadgni su grandisimi campioni (per lo meno un migliaio di clic).

Fatto un test (che ad esempio vi dice se sono meglio gli annunci con bordo o senza) passate pure ad un altro test: potreste ad esempio decidere di vedere se sul vostro sito funzionano meglio degli annunci con colori che si integrano con la vostra grafica o che al contrario contrastano con resto della pagina, se è meglio avere annunci dello stesso colore o avere colori in rotazione, se è meglio avere gli annunci sulla sinistra oppure in alto ....

E’ importate, per evitare sovrapposizioni fra due test test diversi nelle statistiche, aspettare un giorno tra un test e l'altro: così facendo saprete che i dati raccolti fino a quel giorno si riferiscono a un test, i dati raccolti dal giorno successivo si riferiscono al prossimo test.
News e informazioni:

Gennaio 2007
Lancio della versione alpha di SuperSense.it

Gennaio 2007
Abbonati alla nostra newsletter: sarai informato quando aggiungeremo pagine al sito.

Febbraio 2007
Stiamo preparando il corso Guadagnare di pił con Adsense. Sarą un corso mirato a chi ha gią un sito Adsense, e vuole ottimizzare i rendimenti. Se vuoi essere avvisato quando il corso sarą pronto, abbonati alla newsletter!